Più flessibilità negli obiettivi 2030 per l’efficienza energetica per i Paesi più virtuosi come l’Italia

Leggi il documento presentato all'audizione

- Innanzitutto, è necessario adottare un indicatore che possa esprimere il miglioramento di efficienza energetica in modo collegato alla crescita della competitività del Paese come l’intensità energetica, che esprime il rapporto tra una unità di ricchezza o produzione e la quantità di energia necessaria per realizzarla. L’attuale obiettivo di riduzione dei consumi, infatti, può essere rappresentativo anche degli effetti della crisi economica.

- La proposta della Commissione di estendere al 2030 l’obiettivo vincolante di incremento annuo di risparmio energetico dell’1,5% dei consumi finali, può risultare punitiva per i paesi come l’Italia che hanno già raggiunto un elevato livello di efficienza energetica. Mantenere questa progressione, infatti, richiederebbe investimenti molto superiori a quelli degli altri paesi che sono ancora lontani dal raggiungimento degli obiettivi 20-20-20, determinando un gap di competitività a spese del nostro sistema produttivo.

- Gli Amici della Terra propongono invece di adottare un criterio di premialità, consentendo una maggiore flessibilità nella definizione delle politiche di promozione del miglioramento dell’efficienza energetica ai paesi che hanno già raggiunto nel 2015 la riduzione del livello di consumi al livello previsto per il 2030. Per questi paesi, l’obiettivo 2020 – 2030 di risparmio energetico dovrebbe diventare indicativo ad essi dovrebbe essere consentita una maggiore flessibilità nella definizione delle misure di sostegno rispetto ai requisiti richiesti dalla proposta.

- Occorre ridisegnare il meccanismo dei certificati bianchi come strumento economico in grado di offrire un elevato grado di efficacia ed efficienza all’intervento pubblico nelle politiche energetico-ambientali.

Su richiesta dei Commissari la delegazione degli Amici della Terra ha illustrato anche la proposta di Imposta sulle Emissioni Aggiunte presentando uno specifico documento .

Tags: senato clima obiettivi2030

  • banner_astrolabio2_2020.png

Tweet

Amici della Terra

RT @Energy4Europe: On 27 May we organise the 3rd EU Building Stock Observatory workshop. It will present progress with data population of t…

Amici della Terra

RT @Eurogas_Eu: 📢Good morning! This time tomorrow we'll be about to launch our 3rd Let's Meet! webinar: Pathways to Methane Emissions Reduc…

 
  • copertina libro small

La raccolta degli scritti più significativi dell’esperienza ambientalista di Mario Signorino consente di ripercorrere oltre 40 anni di storia degli Amici della Terra, una delle prime associazioni ecologiste italiane, protagonista di una stagione di battaglie e di conquiste epocali, dall’opposizione al nucleare al completamento del sistema di governo dell’ambiente in Italia. Il filo conduttore della storia è la lotta per l’affermazione di una politica riformista per l’ambiente capace di superare gli storici divari del Paese e di realizzare davvero uno sviluppo sostenibile responsabile verso il pianeta, i suoi abitanti e il suo futuro.

 

Info e vendita